Etichette2

adattamento Agostino Massone Alberto D'Auria Alessandro Beghini Alexander Batthyany amore Amy Fischer Smith Andrea Morigi anima e corpo Anna Terruwe Anselm Grun Antonino Stagnitta Antonio Giuliano antropologia approccio esistenziale aridità Aristotele assiologia Avvenire Carlo Alfredo Clerici Carlo Nesti combattimento spirituale Confessione conflitto conoscenza Conrad Baars contemplazione Contra Gentiles convegno corso di psicologia cattolica Craig Steven Titus credenze didattica Domenico Bellantoni don Curzio Nitoglia don Ennio Innocenti don Paulo Ricardo Elena Canzi emozioni Ermanno Pavesi esperienza Evagrio Pontico Fabrizio Mastrofini filosofia formazione Francesco Bertoldi Franco Poterzio Frank J. Moncher Freud Friedrich Nietzsche frustrazione genitorialità Gesù terapeuta Giancarlo Ricci Giovanni Cavalcoli O.P. Giovanni Cucci Giovanni Paolo II Giovanni Pardini ideale di sé Ignacio Andereggen impulsi inconscio Integrity Restored IPS Jacques Lacan Jean-Claude Larchet John A. Gasson Jorge Olaechea laboratorio di psicologia cristiana Luisa Fressoia magistero Magnda B. Arnold malattie spirituali Mario Ghiozzi Martin F. Echavarria medioevo metanoeite Mimmo Armiento mistica modello di mente normalità omogenitorialità omosessualità Padri Orientali particolari Paul Vitz percezione Peter Kleponis Pio XII pornografia presentazione libri psichiatria psicoanalisi Psicologia Contemporanea Psicologia della felicità psicologia e vita cristiana psicologia positiva psicologia tomista psicologia umanista psicoterapia Puri di Cuore Radio Maria recensione libri relativismo Renzo Bonetti Roberto Marchesini Rudolf Allers Sean Kilcawley spiritualità Stefano Parenti storia della psicologia Tommaso d'Aquino Tredimensioni UCCR video virtù vis cogitativa Wenceslao Vial Willem Duynstee workshop Zelmira Seligmann
"Una psicologia medica cattolica deve essere una vera sintesi delle verità contenute nei sistemi già esistenti e inaccettabili visto il loro spirito di materialismo puro e le verità della filosofia e la teologia cattolica. Questo lavoro di sintesi non può essere compiuto che da persone istruite e nella medicina o psicologia e nella filosofia, e che possiedono una esperienza pratica e personale assai grande: cioè questo lavoro deve essere fatto da medici, specialisti di psichiatria, dunque da scienziati cattolici laici. (Rudolf Allers, 1936, lettera a P. Agostino Gemelli).

sabato 19 gennaio 2019

Secondo Convegno Nazionale del Laboratorio di Psicologia Cristiana



Cari Amici, assieme a Mimmo Armiento dell'associazione Ingannevole come l'amore ed Alberto D'Auria dell'apostolato Mistero Grande, con cui guidiamo il cammino di quel movimento di persone che si chiama Laboratorio di Psicologia Cristiana, abbiamo messo in piedi un secondo congresso, dopo quello riuscitissimo dell'anno passato. Ancora torneremo ad Assisi, nella bella Domus Pacis dei frati francescani della Porziuncola, ed ancora avremo degli ospiti davvero d'eccezione, provenienti persino dal sud e dal nordamorica!

Il tema che desideriamo affrontare è quello della Natura Umana. Poiché riteniamo che siamo in un momento storico in cui  quel "cambiamento d'epoca" di cui parla Papa Francesco riguarda soprattutto la concezione dell'uomo. Non è una novità per noi psicologi: la nostra disciplina è tristemente dominata da autori che costruiscono il proprio modo di operare sulla base di antropologie false o parziali, per giunta senza esplicitarle. Abbiamo bisogno di riscoprire le verità sull'uomo, ed il concetto di "natura" ne è un punto cardine: negato, travisato o ignorato.



Ne parleremo con Ignacio Andereggen e Zelmira Seligmann, dell'Universidad Catolica Argentina. Con Padre Sean Kilkawley, responsabile negli USA di un'associazione di terapeuti (Integrity Restored). Con Mimmo Armiento ed Alberto D'Auria. Con Massimo Barbieri, che approfondirà il tema di Gesù nelle relazioni familiari. E con il "nostro" Roberto Marchesini che ci condurrà in un percorso tra musica e parole per conoscere la teologia del corpo di Giovanni Paolo II. In più le sessioni parallele, una testimonianza da non perdersi e tanto altro. 

Aggiungo che la modalità che continuiamo a desiderare di proporre è quella dell'apostolato: per questo i costi d'iscrizione sono ridotti al minimo (decisamente al di sotto di qualsiasi prezzo di mercato), poiché desideriamo favorire la partecipazione di tutti gli interessati, dovunque essi vivano.

Mi pare quindi un'occasione unica nel panorama italiano della psicologia, da non perdere!

Nel volantino e sul sito trovate tutte le informazioni su come prenotare.


Nessun commento:

Posta un commento